Chiudi gli occhi

Il regista di World War Z e Neverland torna a raccontare un dramma contorto e conturbante che ricorda il suo Stay – il labirinto della mente. Il punto di forza è la sensualità trasmessa dal particolare montaggio. Attenzione, che potreste rimanere più spiazzati di quanto vi aspettiate.

Annunci